Home/Escursioni, Formazione, Incontri, Nella natura/Gli abitanti nascosti della Riserva

Gli abitanti nascosti della Riserva

Le fototrappole spiegate ai bambini

I vostri bimbi sono affascinati degli animali del bosco?

Vorrebbero capirne di più delle loro abitudini e del loro aspetto?

Dopo un breve incontro al Centro Visite della Riserva Naturale Regionale dei Ghirardi in località Predelle di Porcigatone per conoscerci e per conoscere la fototrappola, partiremo per una camminata nell’oasi alla ricerca del posto migliore dove piazzarla, provando ad interpretare il linguaggio delle foreste e i segni di presenza delle bestiole che ci vivono.

Come e quando si muovono gli animali? Dove vanno?

Dove dormono? Dove si fanno il bagno?

Possiamo vederne le piste? E le tane come sono fatte?

Una camminata serena e leggera nel cuore della Riserva, che ci farà incappare in alcune sorprese a cui la fantasia e la curiosità dei vostri bimbi tenteranno di dare una spiegazione… Cosa si nasconde tra gli alberi?

Scopriamolo insieme in questa giornata!

 

Per saperne di più sulla Riserva Naturale dei Ghirardi: http://www.parchidelducato.it/riserva.ghirardi/pagina.php?id=130

 

Durata

2,5 ore circa - soste incluse

Distanza

3,5 km circa

Dislivello

In salita circa 150 m

Qualche immagine in anteprima

 

 

 

Equipaggiamento

Scarponcini alti alla caviglia e con suola scolpita (tipo vibram). Zaino comodo e in buone condizioni. Pantaloni lunghi. Felpa. Giacca a vento. Scorta di acqua di almeno 1 L a testa. Mantellina antipioggia.

Grado di difficoltà

Media di tipo E

Cosa significa DIFFICOLTÀ MEDIA DI TIPO "E"?
Itinerari che si svolgono su terreni di ogni genere, non necessariamente segnalati al piano di calpestio, ma chiaramente riportati in cartografia, ivi compresi quelli che presentano forte esposizione, svolgendo livelli e sviluppi sempre superiori a quelli di grado T; sviluppano in zone scarsamente antropizzate, dove l’attraversamento di corsi d’acqua può avvenire a guado, senza però che vi sia pericolo di essere trascinati dalla corrente in caso di caduta, o con l’utilizzo di “ponti tibetani” o passerelle assimilabili, dove è in genere difficoltoso trovare rapidamente riparo dalle intemperie o chiamare aiuto in caso di infortunio e spesso può non essere facile approvvigionarsi di acqua potabile e cibo. È percorribile anche da famiglie con bambini ed anziani, a patto che siano sufficientemente allenati e in ottime condizioni di salute, che non soffrano di vertigini, che siano equipaggiati in modo adeguato e specifico, che conoscano bene l’ambiente di svolgimento e siano in grado di orientarsi agevolmente usando la carta topografica e l’orientamento intuitivo.

Segnalazioni particolari

 I minori di 18 anni devono essere obbligatoriamente accompagnati da persona garante e responsabile.

Va segnalata alle guide ogni esigenza particolare: allergie, problemi fisici, di salute..

Le guide si riservano di escludere, prima della partenza e della raccolta delle quote, chi non ritenessero idoneo per condizioni o equipaggiamento. Per la tutela della sicurezza della persona stessa e/o della sicurezza del gruppo.

In caso di motivata esclusione non sono previsti rimborsi di viaggi e di nessun altro tipo, se non l’eventuale quota di partecipazione versata, anticipi compresi.

Si chiede di avvertire il prima possibile in caso di rinuncia all’escursione.

I partecipanti sono tenuti a seguire le direttive degli accompagnatori, a non abbandonare il gruppo e il sentiero senza autorizzazione.

Luogo dell'escursione