Un giornata insieme, per ritrovarci a festeggiare i tanti passi fatti insieme!

Il primo pranzo con le guide a Corchia di Berceto

SAVE THE DATE!!! Ragazz*! Sono già 10 anni che camminiamo insieme!! Quanti passi, quante avventure passate insieme, quante risate! Un evento imperdibile per festeggiare insieme i 10 anni di attività della nostra associazione: 5 escursioni gratuite da scegliere vicino a Corchia di Berceto e il pranzo tutti insieme nello splendido castagneto di San Bernardo.

Programma della giornata:

ore 9:00 – Ritrovo ai punti di partenza delle escursioni (metteremo i dettagli dei punti di ritrovo a breve)

ore 9:30 – partenza delle 5 escursioni gratuite (in fase di prenotazione va indicata l’escursione a cui si vuole partecipare ed una eventuale seconda scelta)

ore 13.30 – Tutti a tavola sotto i castagni secolari del San Bernardo, con catering allestito dal ristorante “Manubiola” di Bergotto di Berceto. Antipasto con torta di patate locale, salumi misti, torta fritta e formaggio per i vegetariani o vegani. Polenta con funghi oppure cinghiale oppure Zola, dolce, acqua vino e caffè con ammazzacaffè. Possibilità di alternativa vegetariana o vegana. Pranzo a 30 euro a persona. In fase di prenotazione va versata una caparra per il pranzo di 15 euro, al seguente IBAN: IT21S0623065640000013931450
intestato a:     Bar ristorante Manubiola SNC          causale: pranzo 10 Settembre San Bernardo    Inviate copia del bonifico alla guida con la quale fate la prenotazione dell’escursione!

Pomeriggio insieme al San Bernardo

Per chi arriva da lontano… possibilità di pernottamento in zona il venerdì sera e possibilità di partecipare alle escursioni di domenica (in preparazione)

.

“Escursione A – Alle miniere di Corchia”  prenotazioni: giacomo.agnetti@trekkingtaroceno.it

Questa è un’escursione perfetta per le famiglie. Partendo dal bellissimo borgo medievale di Corchia, risaliremo una mulattiera tra i castagni che si trasforma in sentiero passando in mezzo ad una meravigliosa pineta. Attraverseremo luoghi che rimangono a testimoniare l’attività che un tempo i minatori svolgevano in queste valli. Da qui si raggiunge la Miniera Pietra del Fuoco, l’unica miniera visitabile del circondario. All’interno della miniera impareremo a riconoscere le forme di vita che la abitano e ci immedesimeremo nella vita dei minatori.

Nel rientro a Corchia visiteremo un essiccatoio e impareremo a conoscere l’importanza del castagno e dei suoi frutti. Una volta raggiunto il borgo, visiteremo il Museo Martino Jasoni, artista locale dotato di grande talento che, dopo essere emigrato a New York in tenera età, è tornato ad abitare a Corchia

Lunghezza 5 km – dislivello positivo 350 metri circa – durata 3 ore escluse soste  – difficoltà E

.

“Escursione B – Il Sentiero dei Saggi”  prenotazioni: maria.molinari@trekkingtaroceno.it

L’itinerario è un breve anello che collega i borghi di Valbona e Corchia, sulla Val Manubiola. Il percorso si snoda in uno stupendo castagneto secolare collegando i due borghi. Il percorso è un invito a conoscere l’importanza dell’albero del castagno per i paesi della montagna e la luce che emana ancora oggi. Nel bosco incontreremo i segni della vita trascorsa tra i castagni, negli essicatoi e nei ricoveri.

Valbona e Corchia erano unite secoli addietro in un’unica parrocchia. Vedremo i resti di un luogo ancora misterioso, una strada medievale che porta al sito denominato San Rocco, l’antico insediamento ora scomparso di cui il tempo non ci svela ancora la storia.

Una volta raggiunta Corchia a piedi, sarà possibile visitare il Museo Jasoni e fare una pausa pranzo ristoratrice sotto i castagni.

Lunghezza 7 km – dislivello positivo 350 metri – durata 3,30 ore  escluse soste – difficoltà E

.

“Escursione C – Belforte-San Bernardo, fragili gioielli di storia e natura”  prenotazioni: davide.costa@trekkingtaroceno.it

Semplice camminata che dal bellissimo borgo di Belforte ci porterà nel castagneto secolare di San Bernardo, attraverso i secoli di storia che questa zona di confine può raccontarci, oggi così minacciata da progetti di inaccettabile impatto ambientale.

Lunghezza 5,5 km andata e 4,5 km al ritorno – dislivello positivo circa 250 metri  – difficoltà E

.

“Escursione D – La valle dei mulini perduti”  prenotazioni: emanuele.mazzadi@trekkingtaroceno.it

Nella splendida cornice della Val Manubiola (comune di Berceto) circondata da castagneti secolari, proveremo a ritrovare tre mulini perduti, ormai avvolti dalla vegetazione e dalla nebbia del tempo. Aiutati da antiche mappe, risalendo da un rio all’altro, cercheremo di ricostruire le posizioni delle dighe, i percorsi dei canali, le forme delle cisterne (“gore” o “bottazzi”) e i sistemi di funzionamento (a ruota esterna o a cucchiai interni) di questi primi impianti meccanizzati creati dall’uomo e perfettamente in simbiosi con la natura circostante.

Lunghezza 5,5 km – dislivello positivo 450 metri – durata 3,30 ore  escluse soste – difficoltà E

Ritrovo a Bergotto (Berceto), ore 9.00

.

“Escursione E – Lozzola – San Bernardo”  prenotazioni: roberto.bardini@trekkingtaroceno.it

Itinerario dedicato ai cani e loro conduttori con ritrovo a Ghiare di Berceto presso parcheggio stazione, spostamento con mezzi propri fino alla località castello di Lozzola, punto di partenza escursione. Sebbene il percorso sia per quasi tutto il tratto a salire, il sentiero è quasi sempre ombreggiato, a parte il tratto iniziale che si svolge su roccia e permette sguardi suggestivi sulla valle del Taro.

Lunghezza 5 km – dislivello positivo 400 metri  – difficoltà E

Qualche immagine in anteprima

Equipaggiamento

Zaino con una buona scorta d’acqua (almeno 1 litro a persona). Calzature alte impermeabili (tipo scarponi suola vibram), abbigliamento da trekking da media montagna, impermeabile.

Grado di difficoltà

Media di tipo E

Cosa significa DIFFICOLTÀ MEDIA DI TIPO "E"?
Itinerari che si svolgono su terreni di ogni genere, non necessariamente segnalati al piano di calpestio, ma chiaramente riportati in cartografia, ivi compresi quelli che presentano forte esposizione, svolgendo livelli e sviluppi sempre superiori a quelli di grado T; sviluppano in zone scarsamente antropizzate, dove l’attraversamento di corsi d’acqua può avvenire a guado, senza però che vi sia pericolo di essere trascinati dalla corrente in caso di caduta, o con l’utilizzo di “ponti tibetani” o passerelle assimilabili, dove è in genere difficoltoso trovare rapidamente riparo dalle intemperie o chiamare aiuto in caso di infortunio e spesso può non essere facile approvvigionarsi di acqua potabile e cibo. È percorribile anche da famiglie con bambini ed anziani, a patto che siano sufficientemente allenati e in ottime condizioni di salute, che non soffrano di vertigini, che siano equipaggiati in modo adeguato e specifico, che conoscano bene l’ambiente di svolgimento e siano in grado di orientarsi agevolmente usando la carta topografica e l’orientamento intuitivo.

Segnalazioni particolari

I minori di 18 anni devono essere obbligatoriamente accompagnati da persona garante e responsabile.

Pranzo al sacco a cura dei partecipanti.

Va segnalata alle guide ogni esigenza particolare, allergia, condizione di salute, ecc…

Le guide si riservano di escludere, prima della partenza e della raccolta delle quote, chi non ritenessero idoneo per condizioni o equipaggiamento. Per la tutela della sicurezza della persona stessa e/o della sicurezza del gruppo.

In caso di motivata esclusione non sono previsti rimborsi di viaggi e di nessun altro tipo, se non l’eventuale quota di partecipazione versata, anticipi compresi.

Si chiede di avvertire il prima possibile in caso di rinuncia all’escursione.

I partecipanti sono tenuti a seguire le direttive degli accompagnatori, a non abbandonare il gruppo e il sentiero senza autorizzazione.