LA DEVOTA DELLA COSTA

Un percorso tra Storia, Fede, e Leggenda

DSC

Questa facile escursione, alla portata di tutti, ci conduce in Val Dorbora, attraverso un semplice itinerario alla scoperta dei luoghi dove nacque, visse e operò Margherita Antoniazzi, detta “la Devota della Costa” (1502 – 1565). Dalla sua casa natale, al villaggio dove visse, fino alla grotta dove si rifugiò durante la terribile peste al tempo dei Principi Landi di Bardi. Un viaggio tra storia, fede e suggestione popolare, attraverso un paesaggio rurale dove il tempo sembra essersi fermato: antichi villaggi, boschi e le suggestive ofioliti, le cosiddette “Pietre del Diavolo”.

Durata

5 ore (soste comprese)

Distanza

7,4 Km

Dislivello

In salita circa 300 m

Qualche immagine in anteprima

Equipaggiamento

Pranzo al sacco, calzature alte impermeabili (OBBLIGATORIE), abbigliamento da trekking leggero ma resistente, una maglia pesante in più, eventuale mantellina antipioggia nello zaino. Una buona scorta d’acqua (almeno 1 lt). Abbigliamento di ricambio (soprattutto calze!). Crema e occhiali da sole. Consigliati bastoncini da trekking.

Grado di difficoltà

Media di tipo T

Cosa significa DIFFICOLTÀ MEDIA DI TIPO "T"?
Itinerari su stradine, mulattiere o comodi sentieri, segnalati con continuità al piano di calpestio, preferibilmente riportati anche in topografia, che presentano dislivelli e sviluppi modesti (max 3-400 metri di dislivello in salita su 7-9 chilometri), in zone relativamente antropizzate, dove l’attraversamento di corsi d’acqua avviene su ponticelli dotati di mancorrente, dove agevole risulta approvvigionarsi di cibo o d’acqua potabile, trovare rapidamente riparo in caso di intemperie, chiamare aiuto in caso di infortunio. È percorribile anche da famiglie con bambini o anziani e, in generale, da persone in buona salute che svolgano senza difficoltà una normale attività fisica, che conoscano l’ambiente di svolgimento, il suo clima ed i potenziali pericoli legati alla fauna ed alla flora in misura sufficiente da approntare abbigliamento, calzature e comportamenti adeguati e che posseggano una minima capacità di orientamento intuitivo.

Segnalazioni particolari

I minori di 18 anni devono essere obbligatoriamente accompagnati da persona garante e responsabile.

Pranzo al sacco a cura dei partecipanti (consigliati thermos con bevande calde).

Va segnalata alle guide ogni esigenza particolare, allergia, condizione di salute, ecc…

Le guide si riservano di escludere, prima della partenza e della raccolta delle quote, chi non ritenessero idoneo per condizioni o equipaggiamento. Per la tutela della sicurezza della persona stessa e/o della sicurezza del gruppo.

In caso di motivata esclusione non sono previsti rimborsi di viaggi e di nessun altro tipo, se non l’eventuale quota di partecipazione versata, anticipi compresi.

Si chiede di avvertire il prima possibile in caso di rinuncia all’escursione.

I partecipanti sono tenuti a seguire le direttive degli accompagnatori, a non abbandonare il gruppo e il sentiero senza autorizzazione.

Luogo dell'escursione

2018-10-09T17:45:19+00:00