Home/Escursioni, Nella natura, Storiche/EMOZIONI APUANE: 3 GIORNI DI TREKKING NELLE MONTAGNE DI MICHELANGELO.

EMOZIONI APUANE: 3 GIORNI DI TREKKING NELLE MONTAGNE DI MICHELANGELO.

Trekking di 3 gg sulle Alpi Apuane; sono montagne tanto belle quanto impegnative. Negli anni abbiamo sviluppato un itinerario che, per la sua varietà, copre aspetti legati alla montagna, alla storia, alla modernità all'economia e molto altro.

Trekking di 3 gg sulle Alpi Apuane; sono montagne tanto belle quanto impegnative. Negli anni abbiamo sviluppato un itinerario che, per la sua varietà, copre aspetti legati alla montagna, alla storia, alla modernità all’economia e molto altro.
Il programma è il seguente:
– Sabato 28 Aprile Partenza ore 9 circa dal casello di Borgotaro, per essere a Resceto (MS) alle 10;30. Percorreremo sentiero che in 5 Km ci farà fare 1000 mt di dislivello attivo, fino al rifugio Nello Conti (rustico rifugio di montagna, con un solo bagno, solo acqua fredda per lavarsi e che si raggiunge solo a piedi o in elicottero). Arriveremo intorno alle ore 15; relax con vista mare, cena e pernottamento (portare lenzuolo e federa per cuscino) in camerone da 18 persone.
– Domenica 29 Aprile colazione e partenza per la cima del M. Tambura (450 mt di dislivello +), con suo attraversamento completo. Vedremo una cava di marmo e poi faremo un lungo tragitto nel bosco che ci porterà a Campocatino, conca di origine glaciale, con pascoli bellissimi. Pernottamento in un bivacco nuovo (camere da 6+4 posti per dormire) con possibilità di doccia calda e bagno in ogni camera. Relax, cena al ristorante “Il Rifugio” e pernottamento.
– Lunedì 30 Aprile partenza dopo la colazione (se arriveranno le brioche entro le 9 dal paese, cosa non garantita), altrimenti ci faremo fare dei panini dal bar e partiremo per scendere a Vagli, visitare il paese e percorrere il nuovo ponte sospeso sul lago artificiale. Un modo per salutare dal basso le cime apuane. Faremo un veloce pranzo, nell’attesa del pullman che ci riporterà a Resceto, per recuperare le auto (circa un’ora e mezza di pullman).

Qui di seguito gli importi indicativi:
– cena, pernottamento, colazione del 28 Aprile € 45 (35 per soci CAI)
– panino e acqua per la mattina/pranzo al sacco del 29 Aprile € 5
– cena e pernottamento del 29 Aprile € 40
– colazione del 30 Aprile a consumo (per es. caffè e brioche 2 – 2,5 €)
– tagliere/pranzo del 30 Aprile € 15? (anche meno se andiamo in un bar a mangiare un panino)
– Pullman € 25
– Guida 3 gg + 2 notti € 55.
Il totale è di 190 € (circa) per 3 gg e 2 notti.

Durata

Primo giorno: 5 ore incluse le soste. Secondo giorno: 8 ore incluse le soste. Terzo giorno: 4 ore inclluse le soste.

Distanza

Primo giorno 5 Km; Secondo giorno 13 Km; Terzo giorno 7 Km.

Dislivello

Primo giorno 1.000 mt D+; Secondo giorno 450 mt D+; Terzo giorno dislivello positivo trascurabile.

Qualche immagine in anteprima

Equipaggiamento

Calzature alte impermeabili con suola in buono stato (OBBLIGATORIE), abbigliamento da trekking primaverile: maglia traspirante o di lana a contatto con la pelle, un maglione a collo alto o pile a maniche lunghe, giacca antivento, pantaloni lunghi, guanti e cappello. Consigliata una maglia pesante in più per la pausa pranzo, eventuale mantellina antipioggia nello zaino. Una buona scorta d’acqua (1,5 lt) e pranzo al sacco.

Grado di difficoltà

Media di tipo E

Cosa significa DIFFICOLTÀ MEDIA DI TIPO "E"?
Itinerari che si svolgono su terreni di ogni genere, non necessariamente segnalati al piano di calpestio, ma chiaramente riportati in cartografia, ivi compresi quelli che presentano forte esposizione, svolgendo livelli e sviluppi sempre superiori a quelli di grado T; sviluppano in zone scarsamente antropizzate, dove l’attraversamento di corsi d’acqua può avvenire a guado, senza però che vi sia pericolo di essere trascinati dalla corrente in caso di caduta, o con l’utilizzo di “ponti tibetani” o passerelle assimilabili, dove è in genere difficoltoso trovare rapidamente riparo dalle intemperie o chiamare aiuto in caso di infortunio e spesso può non essere facile approvvigionarsi di acqua potabile e cibo. È percorribile anche da famiglie con bambini ed anziani, a patto che siano sufficientemente allenati e in ottime condizioni di salute, che non soffrano di vertigini, che siano equipaggiati in modo adeguato e specifico, che conoscano bene l’ambiente di svolgimento e siano in grado di orientarsi agevolmente usando la carta topografica e l’orientamento intuitivo.

Segnalazioni particolari

I minori di 18 anni devono essere obbligatoriamente accompagnati da persona garante e responsabile.

Pranzo al sacco a cura dei partecipanti (consigliati thermos con bevande tiepide).

Va segnalata alle guide ogni esigenza particolare, allergia, condizione di salute, ecc…

Le guide si riservano di escludere, prima della partenza e della raccolta delle quote, chi non ritenessero idoneo per condizioni o equipaggiamento. Per la tutela della sicurezza della persona stessa e/o della sicurezza del gruppo.

In caso di motivata esclusione non sono previsti rimborsi di viaggi e di nessun altro tipo, se non l’eventuale quota di partecipazione versata, anticipi compresi.

Si chiede di avvertire il prima possibile in caso di rinuncia all’escursione.

I partecipanti sono tenuti a seguire le direttive degli accompagnatori, a non abbandonare il gruppo e il sentiero senza autorizzazione.

Luogo dell'escursione