Percorso di circa 25 Km con bici a pedalata assistita che si snoda tra la Valle del torrente Vona e quella del torrente Testanello, al confine col territorio di Valmozzola.

Partiremo da Ostia Parmense per prendere confidenza con le E-MTB su asfalto; dopo 4 km di salita entreremo nel bosco su strada sterrata e “scollineremo” in Val Vona, fino a raggiungere l’antica chiesa di San Cristoforo ed il percorso di crinale (Via degli Abati). Da qui, percorrendo un lungo saliscendi, giungeremo in località Pradonico per raccontare ancora un po’ di storia locale, prima di salire fino al Lago Buono, un piccolo invaso naturale a forma concava e circolare alimentato da una sorgente sotterranea, dove sovente si possono ammirare tritoni e libellule, circondati da fioriture multicolori.

Il rientro, completamente in discesa, richiede un po’ di impegno nella parte che si collega a Pian del Monte, per via del fondo sconnesso dei sentieri, ma in seguito sarà spassosissimo tra prati, un po’ di asfalto e carraie sterrate ma ben battute.

Le bici a pedalata assistita ci aiuteranno molto, ma un po’ del nostro dovremo mettercelo.

Per noleggio bicicletta telefonare a 3403892488 (Davide Costa): Vi daremo tutte le info che Vi serviranno.

 

Durata

3,5 ore escluse le soste.

Distanza

25 Km circa.

Dislivello

Dislivello attivo: circa 850 mt.

Qualche immagine in anteprima

Equipaggiamento

Calzature sportive con suola in buono stato, pantaloncino con imbottitura per ciclismo, occhiali, caschetto (possibilità di noleggio). Piccolo zaino contenente almeno 1 lt d'acqua, una merenda, una maglia di ricambio, una mantellina antipioggia.

Grado di difficoltà

Media di tipo E

Cosa significa DIFFICOLTÀ MEDIA DI TIPO "E"?
Itinerari che si svolgono su terreni di ogni genere, non necessariamente segnalati al piano di calpestio, ma chiaramente riportati in cartografia, ivi compresi quelli che presentano forte esposizione, svolgendo livelli e sviluppi sempre superiori a quelli di grado T; sviluppano in zone scarsamente antropizzate, dove l’attraversamento di corsi d’acqua può avvenire a guado, senza però che vi sia pericolo di essere trascinati dalla corrente in caso di caduta, o con l’utilizzo di “ponti tibetani” o passerelle assimilabili, dove è in genere difficoltoso trovare rapidamente riparo dalle intemperie o chiamare aiuto in caso di infortunio e spesso può non essere facile approvvigionarsi di acqua potabile e cibo. È percorribile anche da famiglie con bambini ed anziani, a patto che siano sufficientemente allenati e in ottime condizioni di salute, che non soffrano di vertigini, che siano equipaggiati in modo adeguato e specifico, che conoscano bene l’ambiente di svolgimento e siano in grado di orientarsi agevolmente usando la carta topografica e l’orientamento intuitivo.

Segnalazioni particolari

I minori di 18 anni devono essere obbligatoriamente accompagnati da persona garante e responsabile.

Va segnalata alle guide ogni esigenza particolare, allergia, condizione di salute, ecc…

Le guide si riservano di escludere, prima della partenza e della raccolta delle quote, chi non ritenessero idoneo per condizioni o equipaggiamento. Per la tutela della sicurezza della persona stessa e/o della sicurezza del gruppo.

In caso di motivata esclusione non sono previsti rimborsi di viaggi e di nessun altro tipo, se non l’eventuale quota di partecipazione versata, anticipi compresi.

Si chiede di avvertire il prima possibile in caso di rinuncia all’escursione.

I partecipanti sono tenuti a seguire le direttive degli accompagnatori, a non abbandonare il gruppo e il sentiero senza autorizzazione.

Luogo dell'escursione