Home/Escursioni, Escursioni Passate, Luoghi perduti, Nella natura, Ricordi e racconti, Storiche/DAL PASSO DEL CIRONE AL PASSO DELLA CISA (PR)

DAL PASSO DEL CIRONE AL PASSO DELLA CISA (PR)

Le antiche terre dei contrabbandieri

spazi

Four Seasons logo

La nostra escursione percorre quella parte di dorsale Tosco-Emiliana che congiunge le chiesette dei due passi (quella del Cirone e quella della Cisa). Da qui la ragnatela di vie che si diparte è stata percorsa da ogni tipologia di persone (e animali) : viandanti, pellegrini, contrabbandieri, orsanti, commercianti, sovrani e grosse armate. Liutprando passò di qui. Si dice che se si dovesse mettere una lapide per ognuno dei passanti illustri che, nell’antichità e nel medioevo passarono faticosamente per la Cisa non basterebbero i muri degli edifici che oggi sorgono alla sommità del Passo. Quanta vita ha popolato nel passato i pascoli di questi valichi, vederli cosi abbandonati ora si fa fatica a pensarli come storiche autostrade, le cui uscite erano Via Francigena e Via del Sale. Eppure la presenza dei fantastici monoliti di arenaria, i cippi confinari, fanno intuire l’importanza della linea di demarcazione geografico politica di questo crinale. Due passi che portano nelle terre lunigianesi, che portano al Tirreno, che collegano il nord col mediterraneo. Tutto di questa spina dorsale ci narra la sua vicenda di uomini e orsi, re e cavalieri.

Partendo da Berceto, porteremo parte delle automobili al punto di fine escursione Passo della Cisa, dopodichè ci dirigeremo verso località Passo del Cirone, affrontando durante gli ultimi metri la strada dissestata. Da qui inizieremo ad innalzarci sulle cime che dominano la Val Magra toscana e la Val Baganza parmense, uno ad uno passeremo i piccoli cucuzzoli dei Monte Borgognone, Fontanini, fino ad arrivare al geosito di importanza regionale che è il Groppo del Vescovo con la sua parete di calcari bianchi che si nota solo una volta passati oltre. Arriveremo ai prati del Valoria sui quali sono stati trovati importanti manufatti di epoca romana, per poi scendere verso l’altro più importante e storico valico del Passo della Cisa.

Catalogo FOUR SEASONS Natura e Cultura
serie “ESCURSIONI EMILIA-ROMAGNA”
CLICCARE QUI PER SCHEDA DETTAGLIATA, INFO E ISCRIZIONI

 

Durata

6 ore (comprese soste)

Distanza

10 Km

Dislivello

300 m

Qualche immagine in anteprima

Equipaggiamento

Zaino con pranzo al sacco e una buona scorta d’acqua (almeno 1,5 litri a persona). Calzature alte impermeabili (tipo scarponi suola vibram), abbigliamento da trekking da media montagna, giacca a vento impermeabile, felpa pesante o pile o maglione, cappello per il sole.

Grado di difficoltà

Media di tipo T

Cosa significa DIFFICOLTÀ MEDIA DI TIPO "T"?
Itinerari su stradine, mulattiere o comodi sentieri, segnalati con continuità al piano di calpestio, preferibilmente riportati anche in topografia, che presentano dislivelli e sviluppi modesti (max 3-400 metri di dislivello in salita su 7-9 chilometri), in zone relativamente antropizzate, dove l’attraversamento di corsi d’acqua avviene su ponticelli dotati di mancorrente, dove agevole risulta approvvigionarsi di cibo o d’acqua potabile, trovare rapidamente riparo in caso di intemperie, chiamare aiuto in caso di infortunio. È percorribile anche da famiglie con bambini o anziani e, in generale, da persone in buona salute che svolgano senza difficoltà una normale attività fisica, che conoscano l’ambiente di svolgimento, il suo clima ed i potenziali pericoli legati alla fauna ed alla flora in misura sufficiente da approntare abbigliamento, calzature e comportamenti adeguati e che posseggano una minima capacità di orientamento intuitivo.

Segnalazioni particolari

I minori di 18 anni devono essere obbligatoriamente accompagnati da persona garante e responsabile.

Pranzo al sacco a cura dei partecipanti.

Va segnalata alle guide ogni esigenza particolare, allergia, condizione di salute, ecc…

Le guide si riservano di escludere, prima della partenza e della raccolta delle quote, chi non ritenessero idoneo per condizioni o equipaggiamento. Per la tutela della sicurezza della persona stessa e/o della sicurezza del gruppo.

In caso di motivata esclusione non sono previsti rimborsi di viaggi e di nessun altro tipo, se non l’eventuale quota di partecipazione versata, anticipi compresi.

Si chiede di avvertire il prima possibile in caso di rinuncia all’escursione.

I partecipanti sono tenuti a seguire le direttive degli accompagnatori, a non abbandonare il gruppo e il sentiero senza autorizzazione.

NB: Non è un percorso ad anello per cui parte delle macchine verrà lasciata al punto di arrivo cioè al passo della Cisa prima di partire per andare al punto di partenza della nostra escursione che è il passo del Cirone.

Luogo dell'escursione